Caos


( Imbrunire – mareadriatico – luglio)

Fermatemi la testa.

Voglio scendere.

Annunci

Storiebrevi


https://ilmiolibro.kataweb.it/storiebrevi/407331/gran-caffe-paradiso/

Se vi va, su http://www.storiebrevi.it al link sopra, c’è questo racconto, in gara tra storie brevi di tutti i tipi.

Magari vi piace.

Memento audere semper.

EleoNora

Rossocuore


( Mare Adriatico – Onde – un pomeriggio)

La pazienza delle onde dovrebbe insegnare la perseveranza, la forza di provare e riprovare anche quando tutto sembra impossibile.

Camminare a piedi scalzi sulla sabbia, all’alba, tra il vento e la luce, tra silenzio e frastuono di risacca, tra solitudini e mente affollata.

Il sole dell’aurora è rossocuore.

EssenziaLista


( Spiaggia nord -Roseto Degli Abruzzi – Mare Adriatico)

Quando accade qualcosa, non per caso, mai per caso, a riportare idee e piedi per terra, c’è una sorta di mescolanza di pensieri che non vogliono saperne di trovare posto.

Allora si prova a lasciarli liberi di fluire, di attraversare mente e corpo, perché restino solo quelli che davvero contano, che davvero hanno un peso nelle nostre vite.

I pensieri però sanno trarre in inganno anche i giocatori più abili. La mente è essa stessa inganno, proiezione del sè e dei se, Delle paure e Delle insicurezze, dei sogni e dei progetti, dei cambiamenti e del nulla che cambia.

Il mare, che accompagna le onde sul bagnasciuga, stavolta fa troppo rumore. Qui invece c’è un gran bisogno di silenzio.

Domani


( Lungomare Celommi – Roseto degli Abruzzi)

Nascondiamo le paure e le insicurezze, le aspettative e le attese disattese dietro un “domani” che invece dipende solo da ciò che faremo oggi.

La strada è lì. La paura controlla la vita.

Hai ragione Faber, “chi non terrorizza si ammala di terrore”.

Il resto sono le nostre scuse per non guardarci in faccia nel passare del tempo.

Bilancia


( Finestra sul profumo del mare – pini – aranci – lillá. Da qualche parte )

Il tempo che scorre ha un prezzo molto alto, presta gli interessi a strozzo mentre stringe la gola con la corda fatta di attese e desideri da realizzare.

Grazie, rifiuto l’offerta per fermarmi e continuo la partita.