meglio Tardi..


..che in anticipo, così , dopo aver sofferto un po’ per l’attesa, la lettura sarà sicuramente più gustosa!

In realtà, io odio le attese, mi snervano, le ore i minuti i secondi che separano un evento dal suo compiersi non fanno altro che accrescere la produzione di Ansia e suoi derivati nel mio organismo..

Preferisco ampiamente che le cose si esauriscano nei tempi strettamente necessari.

La partenza era fissata per le 14 di una fredda e nuovolosa domenica 30 Dicembre. Ho avuto tempo bastevole per dare un senso ai miei capelli, controllare la borsa ridotta ai minimi termini che avevo deciso di portare con me, fare un salto al Gs per alcuni accessori tipo docciaschiuma et similia, sosta al bar per tramezzino veloce ma senza caffè, rientro per depositare la mia SuperCar.

Alla fine siamo partiti alle 14:30, un po’ sottotono, perchè in effetti l’idea iniziale era quella di andare a Vienna, poi in Trentino e quindi ritrovarsi a viaggiare in direzione di una più o meno turistica Volterra, insomma , ci lasciava un po’ di amaro in bocca.

Tragitto tranquillo, velocità di crociera a prova di tutor, Navigatore Saltellitare per evitare inkassature da sbaglio-strada, nessuna pietà per la sottoscritta che disperatamente reclamava una sosta in autogrill per caffè-biglietto lotteria.

L’avvisaglia di sola è partita dalla dicitura del gps che indicava km tot 394 di cui 225 di STRADA PANORAMICA ( leggete: interminabile serie di curve/dossi/salite/discese ).

Arrivo a destinazione ore 18 e 30 , sapevamo già della ZTL totale del paese, ci sobbarchiamo i nostri scarni bagagli fino all’Hotel, situato proprio in centro storico a pochi metri dalla Piazza dei Priori. Avremmo scoperto dopo Vantaggi e Svantaggi della nostra sistemazione.

Tante, ma Tante scale, camere all’ultimo piano, abbastanza confortevoli.

Rinfrescata e poi decidiamo di assaggiare la cucina locale. Eravamo in fissa con un Ristorante tipico, poco distante, tra un dubbio e l’altro ci convinciamo ad entrare. La mia recensione del suddetto ristorante e della serata gastronomica che mi ha rovinato l’appetito, la trovate sul sito http://www.ilmangione.it/. Non aggiungo altro in merito.
I vicoli stretti erano incredibilmente sfavillanti di luci, Volterra è una enorme bomboniera confezionata ad Hoc per noi poveri ed indifesi turisti.
La notte è stata tranquilla, se può interessare il campanile in Piazza dei Priori o dovunque diavolo si trovasse, batte i rintocchi delle ore , quarti compresi.
Il 31 Dicembre è sempre stato un giorno frenetico: quasi la gente si prodigasse a far finire più in fretta l’anno. E’ una specie di limbo, nell’attesa di un qualcosa di nuovo e sconosciuto.
Un’abbondante Colazione ci ha riconciliato con il mondo, il che ha fornito carburante per una visita incredibilmente calma della cittadina.. Fortezza Medicea, scavi di epoca Etrusca, Chiesette e palazzi del primo Rinascimento, Botteghe ed esposizioni di Alabastro offerto in mille e mille forme diverse. Ma.. quanta freddezza e distacco, miei cari Volterrani! Dov’è il tanto decantato Calore della Gente di Toscana?
Forse, anche qui, ho cercato di scovare , nella realtà, la dolce illusione delle Cartoline Illustrate.
Salto a pie’ pari anche il resoconto altrettanto deludente del pranzo , dico solo che una delicata cameriera ha rapidamente prelevato la tazzina di caffè, non ancora terminato ( sacrilegio!!) senza oltre dimandare..
Fine Anno senza Botto, come si suol dire, ma dolce e sereno come non mi capitava da tempo.
Rientro Rapido e indolore la mattina del 1 Gennaio.
Nonostante tutto, nonostante la Fiorentina che sapeva di acqua e nemmeno tanto fresca, staccare la spina dalla quotidianità , è stato un toccasana..
Devo dire che sono già pronta per una prossima Ripartenza.

Annunci

Autore: Nora Marchini

Nell'aggiornare le info sui profili perdo sempre la capacità di sintesi. Non che io abbia tutte queste cose da descrivere. Faccio la mamma. Lavoro nell'IT ( Information Technology cioè i computer e tutto ciò che c'è di informatico ed elettronico). Leggo per passione. Scrivo per passione e perchè mi fa stare meglio. Cucino per rilassarmi. Vivo in quel che rimane della città di L'Aquila.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...