Spadellamenti vari – 1


Ho trovato questa foto colorata ed estiva gironzolando qua e là per guuuuuuugggoool immagini e me la sono salvata sul desktop perchè lì x lì (= lì quadro) mi aveva ispirato un post culinario dei miei soliti.

Una bella Ratatouille , sana e genuina, preparata a dovere , della quale , curiosa, sto tutt’ora cercando in giro una ricetta efficace.

Dunque….

La rete è fonte di miliardi di informazioni, utilissime, e meno utilissime. Veiritiere e fallaci.

Ma, mi scusi tanto il sor Gugol, in fatto di ricette mi scarseggia un tantino.

Ci sono più bufale ( e non parlo delle meravigliose mozzarelle campane) in fatto di ricette sul web che in un libro di cucina inglese. NOn me ne vogliano gli inglesi, però dopo aver visto il ketchup sulla pasta scotta, li ho irrimediabilmente bollati di rosso e blu.
Quindi, consiglio vivamente a tutti gli estimatori dell’arte gastronomica, arte che io venero come faceva il critico Antoin Ego nel film della Pixar, di astenersi dal proporre, senza aver prima testato su se stessi, le ricette trovate sul web ai propri ospiti onde evitare figure barbine ( ma con una barba di almeno 4-5 giorni).

La Ratatouille , ricetta francese che alcuni vogliono essere tipica di quel di Nizza, dovrebbe richiamare alla mente la nostra Caponata, quindi un piatto tipicamente vegetariano a base di melanzane, zucchine, peperoni e pomodoro.

Ho trovato 4 diversi modi di preparazione , che tra breve sottoporrò alla vostra attenzione, ognuno di essi differisce per alcuni piccoli particolari nel procedimento. Queste 4 ricette sono quelle che a prima lettura mi sono sembrate le più interessanti e rispondenti ad una buona riuscita del piatto. Mi riservo di aggiungere in calce la mia personalissima preparazione della Ratatouille, così come me l’ha insegnata la mia mamma.

Lascio a voi il compito di sperimentare e darmi il vostro giudizio in proposito.

…………

Annunci

Autore: Nora Marchini

Nell'aggiornare le info sui profili perdo sempre la capacità di sintesi. Non che io abbia tutte queste cose da descrivere. Faccio la mamma. Lavoro nell'IT ( Information Technology cioè i computer e tutto ciò che c'è di informatico ed elettronico). Leggo per passione. Scrivo per passione e perchè mi fa stare meglio. Cucino per rilassarmi. Vivo in quel che rimane della città di L'Aquila.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...