Spadellamenti vari – 2


Oddioooo… se aspettate me le vostre ratatouilles e caponate varie saranno diventate ormai poltiglia immangiabile!!!
Il fatto è che qui fa talmente caldo che mi sudano le dita a contatto con la tastiera e in alcuni casi sudano anche i neuroni quando provano a fare la sinapsi.
Quindi figurarsi al pensiero di: fornelliaccesi-calore-vapori-forno-argh.
Orsù, anima e coraggio e veniamo a noi… Vi posto innanzitutto alcune varianti della ratatouille così come le ho trovate in giro per la rete, differiscono per piccoli dettagli l’una dall’altra, ma resta fermo il principio secondo il quale le verdure vanno aggiunte in tempi diversi per rispettare i tempi di cottura e mantenerle croccanti. Personalmente un cibo poco amalgamato, specie in questo caso, non lo trovo il massimo, però sto affinando le mie conoscenze in fatto di cucina e sapori quindi magari lo sbaglio è nel mio preconcetto.
Ratatouille e 1

Lavate e mondate tutte le verdure; tagliate in 4, per il lungo, le melanzane e le zucchine (o in dischetti), togliete l’eccesso di parte bianca interna ad esse e tagliatelele strisce ottenute in pezzetti dello spessore di almeno 2 cm; aprite in due i peperoni, togliete i filamenti bianchi e i semi e tagliateli in strisce; pelate le cipolle, tagliatele in quattro e affettatele.Tuffate i pomodori per qualche secondo in acqua bollente, poi pelateli e tagliateli a pezzi liberandoli dai semi. Mettete a scaldare 3 cucchiai di olio in un tegame e buttateci dentro le cipolle ad appassire a fuoco basso, quindi aggiungete i peperoni e fateli appassire anch’essi a fuoco basso, aggiungendo quando serve, un poco di acqua calda. Quando saranno teneri unite i pomodori, il timo, l’alloro e l’aglio tritato, salate, pepate e lasciate cuocere per circa 40 minuti a fuoco basso coprendo la pentola con un coperchio.Nel frattempo, in un altro tegame, mettete a cuocere le melanzane nel restante olio, per circa 10 minuti, poi aggiungete le zucchine e fatele cuocere assieme alle melanzane per altri 10-15 minuti, fino a che si ammorbidiscano senza disfarsi.Quando tutte le verdure saranno tenere, ma non spappolate , riunitele in una pentola unica e amalgamatele delicatamente, lasciandole cucinare assieme ancora qualche minuto a fuoco molto basso. Aggiustate di sale e pepe, e servite guarnendo con delle foglie di basilico.

Ratatouille e 2
Il termine francese Ratatouille si usa per indicare una preparazione di verdure miste, fatte soffriggere prima nell’olio separatamente e poi stufate insieme. Questa riportata è la ricetta tradizionale, ma si possono inventare ratatouilles con verdure diverse, per esempio una ratatouille invernale con finocchi, carciofi e carote.
Ingredienti per la ratatouille (dosi per 4 persone
· 2 melanzane
· 3 zucchine
· 1 peperone giallo o rosso
· 300 g pomodori
· 1 cipolla
· prezzemolo
· basilico
· olio extravergine
· due cucchiaini di zucchero
· sale q.b.
Preparazione
Preparate tutte le verdure: tagliate a dadini le melanzane, salatele e mettetele in un colapasta perché perdano un poco d’acqua; pulite i peperoni dai semi e tagliateli a listarelle sottili; tagliate le zucchine a dadini; lavate i pomodori, sbucciateli e tritateli; infine tagliate a fettine sottili la cipolla e mettetela a soffriggere con l’olio.Levate la cipolla e rosolate separatamente e successivamente i peperoni, le melanzane e le zucchine, per circa 5 minuti ciascuna.Riunite tutte le verdure compresa la cipolla ed il pomodoro e continuate la cottura per circa 45 minuti a recipiente coperto.A fine cottura, scoprite ed aggiungete il basilico ed il prezzemolo tritati. Fate riposare qualche minuto prima di servire.
Ratatouille e 3 ( e abbiamo finito..)
A Nizza i francesi amano preparare la ratatouille in fantasiosi e svariati modi, anche sottoforma di ravioli oppure abbinata ai calamari grigliati, usata come contorno o come piatto principale se si volesse seguire un regime alimentare dietetico. Il piatto è particolarmente indicato in quest’ultimo caso grazie al suo basso apporto di grasi e calorie.
Ingredienti:
300 grammi di passata di pomodoro
1 cipolla
1 melanzana
2 zucchine
1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 spicchi d’aglio
olio extravergine di oliva
sale q.b.
pepe q.b.
Procedimento:
_Sbuccia la cipolla e tagliala a piccoli cubettini. Poi metti due cucchiai di olio in una casseruola, fallo scaldare leggermente e aggiungi la cipolla: falla dorare per pochi istanti. In seguito, lava la melanzana e tagliala a cubettoni, poi aggiungila alla cipolla. Aggiungi sale e pepe e fai cuocere per circa 10 minuti.
_Lava i peperoni e le zucchine, poi tagli anch’essi a cubetti. Trita finemente gli spicchi d’aglio e aggiungi il tutto alla melanzana e alla cipolla. Infine, aggiungi la passata di pomodoro alla preparazione. Fai cuocere a fuoco alto fino a quando non bollirà, infine completa la cottura a fuoco basso per 30 minuti.
_Servi la ratatouille come piatto unico, come contorno o in abbinamento ad altri piatti. La ricetta è ottima con un paio di foglie fresche di basilico.
Direi che basta per il momento.. Se ne avrete voglia magari mi farete sapere come è andata questa ricetta, io intanto provo a riordinare le idee sulla caponata della mamma.
Buon appetito!
Annunci

Autore: Nora Marchini

Nell'aggiornare le info sui profili perdo sempre la capacità di sintesi. Non che io abbia tutte queste cose da descrivere. Faccio la mamma. Lavoro nell'IT ( Information Technology cioè i computer e tutto ciò che c'è di informatico ed elettronico). Leggo per passione. Scrivo per passione e perchè mi fa stare meglio. Cucino per rilassarmi. Vivo in quel che rimane della città di L'Aquila.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...