Se Si Potesse…


ma non si può, indi per cui mi accontento di rimembrare i di me panini che riscuotevano senza la q un discreto successo…
Di solito le serate si svolgevano in questo modo.
1. Necessariamente , si attendeva che fosse sabato pomeriggio avanzato.. magari uggioso che non c’è un cavolo cappuccio da fare.
2.Necessariamente, il sabato primo pomeriggio si trascorreva in quel del Supermercato per fare incetta di ogni vivanda atta all’uopo.
3.La mia Fiat 600 mod. Cajola ( lacrimuccia nostalgica sob..) che camminava a vapori di benzene, trotterellava allegra ovunque volessi andare, ornata di spie accese che manco l’albero di Natale di Time Square.
4. Casetta accogliente e silenziosa, il di me marito in altre faccende affaccendato, cd dei Beatles in sottofondo , cucina ambient mooolto ambient..

Per la preparazione dei miei famosi panozzi gli ingredienti sono molto semplici ed essenziali, ma badate bene , devono essere di superba qualità.

Panino all’olio di forma sferica, ben sostanzioso. Niente pseudo panini similmec che non ti saziano e restano belli che pesanti sullo stomaco. Quantità: q.b. a seconda del numero e dell’appetito dei vostri commensali.
Carne macinata prima scelta manzo o vitello
Insalata verde tipo lattuga.
Formaggio fondente tipo sottilette High Quality
Ketchup ( a voi la scelta se standard o piccante)
Salsa Maionnaise
Carota
Una cipolla non rossa
se volete anche un pomodoro da insalata ma bello maturo.

regolatevi per le quantità degli ingredienti come detto per il numero dei panini. Di solito con un gambo di insalata si coprono una ventina di panozzi. Per il macinato , per lo stesso quantitativo, mi attesterei sul mezzo KG abbondante. Per le carote e le cipolle , due o tre delle prime, una o due grosse per le seconde.

Invece di farcire il panozzo con il classico hamburger, mi piace insaccarlo con il macinato appunto ancora macinato, dopo aver fatto insaporire il medesimo in una padella con olio di oliva, e un trito di cipolla e carota. sale solo un pizzico o a vostro gusto.

Quindi una volta soffritta la carne si procede all’assemblaggio del tutto, togliendo un po’ di mollica dal fondo del panino qualora dovesse risultare troppo ” pieno e per meglio far tenere il ripieno.

Tagliate il panino in due
nella parte inferiore mettete nell’ordine:
Foglia di insalata
Fettina di pomodoro ( se volete)
una cucchiaiata di trito di carne ben caldo
sottiletta
ketchup e maionese

Richiudere il tutto e lasciare insaporire e fondere leggermente la sottiletta. ( a questo punto l’acquolina si sarà già formata quindi allontanatevi dai panini)

servire in tavola di lì a poco su un bel vassoio, stile panini di Poldo in Braccio di Ferro, se volete possono essere utili stuzzicadenti a bandierina per tenere fermo il ripieno o semplicemente per abbellire.

Accompagnare con Birra Gelata e/o cola con ghiaccio e fettina di limone.

Preferibilmente consumare in compagnia , davanti ad un bel film o ad una partita di calcio o ancora davanti ad un bel gran Prix di F1 o Superbike. A voi la scelta .

Così è se vi pare.

Annunci

Autore: Nora Marchini

Nell'aggiornare le info sui profili perdo sempre la capacità di sintesi. Non che io abbia tutte queste cose da descrivere. Faccio la mamma. Lavoro nell'IT ( Information Technology cioè i computer e tutto ciò che c'è di informatico ed elettronico). Leggo per passione. Scrivo per passione e perchè mi fa stare meglio. Cucino per rilassarmi. Vivo in quel che rimane della città di L'Aquila.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...