Ballando Sotto le Stelle


Solo che in questo caso non ci sono vestiti di lustrino, nè musiche coinvolgenti.
Perchè non definirei coinvolgente il tintinnare del suppelletilume , del vasellame e del pentolame anche se con un suo qualcosa di armonico.
La frittatina di ginevra mi è saltata tra le mani, e dire che non volevo prepararle un uovo strapazzato. Ma a volte il caso decide per noi. Ginevra pretendeva la sua sacrosanta pappa, la di lei mamma , nel mentre, ha messo il cellulare nel frigo e il parmigiano nella borsa.

Risultato?

Ho imboccato la bimba con le mani, la cena è rimasta sui fornelli e in 3 nanosecondi eravamo in macchina senza sapere cosa fare.

Abbiamo passato la notte fuori, come ai vecchi tempi. In quello stato di confusione mentale dettato dalla paura di qualcosa che arriva senza preavviso.

Dicono che dobbiamo imparare a conviverci, con queste scosse, e che ce ne saranno anche di più forti, probabilmente. Bella Scoperta.

Caro Ricercatore INGV, perchè non vieni a conviverci tu pure?

Annunci

Autore: Nora Marchini

Nell'aggiornare le info sui profili perdo sempre la capacità di sintesi. Non che io abbia tutte queste cose da descrivere. Faccio la mamma. Lavoro nell'IT ( Information Technology cioè i computer e tutto ciò che c'è di informatico ed elettronico). Leggo per passione. Scrivo per passione e perchè mi fa stare meglio. Cucino per rilassarmi. Vivo in quel che rimane della città di L'Aquila.

13 thoughts on “Ballando Sotto le Stelle”

  1. Ele come vedi ogni tanto do un’occhiata al tuo blog….anch’io salto qualche giorno su fb ogni tanto fa bene….anche se il mio tempo per fb è sempre poco! Anzi sto pensando proprio di toglierlo…lo tengo solo per il gruppo di scuola!!!!!
    Non sapevo della scossa è stata forte per uscire così….povera la piccola ginevra! Crederà sia tutto un gioco….Sai il famoso 11 Maggio ti pensavo, possibile che si possa fantasticare di poter prevedere un terremoto a Roma se non sono riusciti a prevedere quelli dell’Irpinia, dell’Umbria, dell’Acquila e tutti gli altri…tipo anche in Giappone….solo con le carte di un fantascientifico omino di secoli fa????? Siamo vittime della pubblicità che ci tormenta e ci fa il lavaggio del cervello… Ma sai a volte penso e se succede qui…la paura è per loro per i piccoli vero? Ci credo che metti il frigo in borsa….la testa è piena ormai satura…non pensiamo più solo a noi stessi…..SO anche però che sei forte che hai saputo rialzarti e ripartire con la tua piccola famigliola, continua così non mollare…..E qualche avventura all’aperto a Ginevra fa pure bene così non sente la vs tensione…in casa è peggio che fuori….. Un abbraccio

    Mi piace

  2. Ele, in verità combriccola ce n’è ben poca perché resiste la coriacea Lella, B-right e io, a fasi alterne.

    Però sarebbe bello rinnovarla, in qualche modo e per quanto possibile…. anche perché, almeno per quel che mi riguarda, i social network si sono rivelati deludenti… o forse solo mi aspettavo qualcosa di simile ai blog.

    C’era allora di certo più entusiasmo, dovuto anche alla novità e a una maggior freschezza e libertà, anche da vincoli, dei partecipanti, cosa che ha un peso non indifferente… comunque vediamo quel che si può fare… Ciao.

    Mi piace

  3. Lo sai che i ragazzi di un istituto tecnico della tua città hanno invitato un gruppetto dei nostri all’Aquila? Non so se andranno, perchè hanno finito il corso di studi…però è una bella cosa comunque
    ciao, carissima 🙂

    Mi piace

  4. Eleee….. vorrei che venissi a mettere un commentino ai miei ultimi postsss… sto per lasciare MySpace e vorrei rilanciare il blog…. sarei lieto del tuo appoggio, se hai tempo e voglia.. Ciao 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...