Smettere di farsi domande


Non avremo mai tutte le risposte. Non avremo mai neanche una percentuale accettabile di risposte anche solo parzialmente soddisfacenti o illuminanti.
A L’Aquila il male di vivere è trasportato dal vento che lo raccoglie tra i sassi e l’abbandono : ne siamo investiti chi più, chi meno, senza riparo. Due o tre cappotti uno sull’altro , per proteggerci , restare chiusi in casa, guardare senza vedere. La metafora , per spiegare che anche se ci si copre si può prendere freddo lo stesso o , se ci si copre troppo, ci si indebolisce comunque al punto da ammalarsi ugualmente. Non c’è via di scampo, se non vivere alla giornata, senza porsi domande che affollerebbero la mente con problemi di impossibile soluzione.
Ognuno di noi vive , o almeno prova a farlo, influenzato da ciò che ci circonda, difendendosi nel senso stretto del termine oppure attaccando, sempre per proteggersi. Ecco, a volte, spesso, qualcosa si rompe, e nell’incredibile coraggio che ci vuole per lasciare questa vita , trovo una goccia di triste facilità che mette fine a problemi che hanno ormai superato le soluzioni. La penso così da quando, in prima Liceo una mia compagna di classe decise che a 14 anni non c’erano più soluzioni e puni’ se stessa e chi sarebbe rimasto , volando giu’ da un balcone. La trama della vita è imprevedibile. Prendiamoci la briga di ascoltare gli altri e assumiamoci la responsabilità di essere sicuri di aver tentato ogni mezzo per accorgerci del dolore , quello nascosto, di chi ci sta intorno. Guardiamoci negli occhi, più spesso, e non si abbia timore di chiedere ” Come stai oggi?” . Usciamo dalla facile vita nascosta dallo schermo di un pc e torniamo a parlarci. L’Aquila, e il mondo, rinasce , rinascono anche da qui.

Inviato da WordPress per Windows Phone

Annunci

Autore: Nora Marchini

Nell'aggiornare le info sui profili perdo sempre la capacità di sintesi. Non che io abbia tutte queste cose da descrivere. Faccio la mamma. Lavoro nell'IT ( Information Technology cioè i computer e tutto ciò che c'è di informatico ed elettronico). Leggo per passione. Scrivo per passione e perchè mi fa stare meglio. Cucino per rilassarmi. Vivo in quel che rimane della città di L'Aquila.

4 thoughts on “Smettere di farsi domande”

  1. E’ questo il punto, che manca una prospettiva positiva, un progetto che ci attrae, una visione incoraggiante e gratificante, in ascesa, del futuro…. e allora si vive alla giornata, difendendosi.
    La difesa, appunto, diventa il nostro primo se non unico scopo, difesa anzitutto nei confronti di chi ci dovrebbe governare e aiutare nella nostra vita di cittadini e invece vediano, giustamente, come un nemico da fronteggiare, con le poche e spuntate armi che abbiamo.
    E questo mentre il tempo ci rende più deboli e malfermi, con quel suo continuo deprivarci di energie e di speranze, incastonati come siamo in una vita che ci trattiene in un alveo le cui sponde sempre più si innalzano e divengono insuperabili e vicine fra loro, ogni giorno di più 😉

    Mi piace

    1. Sai Enrico, la politica e i governanti mi hanno talmente tanto disgustato che, se la mia serenità dipendesse esclusivamente da loro, beh.. ora come ora sarei totalmente indifferente , o , per meglio spiegare, non ne sare minimamente influenzata. Concordo sul difendersi, sulla necessità di trovare dei sogni, degli obiettivi per andare avanti. Diversamente, almeno qui, si muore.

      Mi piace

  2. grazie Nora, non puoi sapere come e quanto queste tue parole colgano il mio stesso intento e pensiero in questo momento della mia vita. Non si tratta di politica, ma di un moto profondo e umanissimo quello di cui parla la scrittrice, l’unico che dà senso e valore al nostro respiro, Enrico.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...