Sperone ( Gioia dei Marsi) Borgo Fantasma


Sole e silenzio. 

Le pietre non parlano ma raccontano: il tempo, la vita trascorsa, la morte, l’abbandono. 

Le pietre non parlano ma lasciano che sia lo sguardo ad accarezzarle e a scoprire frammenti di ricordi, di presenze, di abitudini quotidiane portate altrove, di respiri e odori e sapori.

Il cielo, anche qui, abita le case. 

Le ha occupate con prepotenza e violenza in un giorno lontano, giù nel 1915, quando la terra tremò e distrusse. 

Avezzano, la Marsica. Già private di un lago, poi private della vita e della gente con le loro storie. 

Sperone marcisce. Oggi. Paese Fantasma. 

Annunci

Autore: Nora Marchini

Passa il tempo, passano le cose, i mestieri, si sceglie di seguire una strada al posto di un'altra. Si sbaglia, si ricomincia, si sbaglia ancora, si ricomincia ancora. Non vediamo il traguardo che pure arriverà. Quello che conta è vivere, oggi, come fosse il traguardo. Giornalista pubblicista, mamma, amo le emozioni, il mare, la musica, i libri, i luoghi, l'arte. Vivo All'Aquila e provo a indovinare dove mi porterà la vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...