Sperone ( Gioia dei Marsi) Borgo Fantasma


Sole e silenzio. 

Le pietre non parlano ma raccontano: il tempo, la vita trascorsa, la morte, l’abbandono. 

Le pietre non parlano ma lasciano che sia lo sguardo ad accarezzarle e a scoprire frammenti di ricordi, di presenze, di abitudini quotidiane portate altrove, di respiri e odori e sapori.

Il cielo, anche qui, abita le case. 

Le ha occupate con prepotenza e violenza in un giorno lontano, giù nel 1915, quando la terra tremò e distrusse. 

Avezzano, la Marsica. Già private di un lago, poi private della vita e della gente con le loro storie. 

Sperone marcisce. Oggi. Paese Fantasma. 

Annunci

#intermezzo di posti da visitare: Borgo Incile – Ex Lago Fucino


Il sistema di chiuse realizzato nella seconda metà del 1800 dai principi Torlonia,  che permette di deviare il corso del fiume Giovenco e ha consentito, 2000 anni dopo il tentativo dei Romani dell’Imperatore Claudio, di prosciugare il Lago Fucino

Eppur si muove


La storia è che sto spostando tutto ( o meglio una persona assai paziente lo sta facendo) su http://www.noramarchini.it

Che fate? Siete arrivati fin qui e non mi seguite un po’ più in là? 

Vi aspetto

( sottofondo musicale : Divenire – Ludovico Einaudi. )