Perché tornare se non sono mai andata via?


Il nocciolo del problema. Non si può voler tornare in un posto da dove, in fondo, non ce ne siamo mai andati completamente.
Esistono radici, legami, i ricordi stessi, che faranno di un luogo la nostra casa anche dopo anni di vita vissuta altrove. Ogni tornare, in realtà, è un semplice riprendere il filo di un discorso mai interrotto.
Sapete dove sta il difficile? Chiudere quel discorso con un punto e a capo. Partire, definitivamente, lasciare andare pensieri e ricordi di un passato che è idealizzato ma irreale.
E ricominciare.

Inviato da WordPress per Windows Phone

#Intermezzo di Constatazione


Si è talmente assorti in una routine che avviluppa e invischia peggio di una ragnatela, da restare immancabilmente stupiti davanti alla constatazione amichevole, ma anche no, del tempo che passa e del fatto che altri, quel tempo, lo spendono meglio di noi.
Cosa si prova poi: rabbia, impotenza, frustrazione, invidia, non so, è un miscuglio di sentimenti che si sommano e poi implodono , per la loro troppa veemenza, si annullano e risucchiano come in un buco nero.. non ce la fanno ad uscire , a scaricare la loro forza attraverso le parole..
Tutto quello che rimane è un diffuso senso di svuotamento, una mancanza di volontà che nasce dall’esaurirsi di quella linfa vitale chiamata passione per ciò che ci piacerebbe fare.
Che carattere di melma, che ho.