#Intermezzo di albeggiare


Ci sono posti in cui ti senti a casa, altri no. Casa è dove hai il cuore ma anche la testa, il fegato, la milza, gli occhi e le orecchie. Per non parlare dei polmoni o del naso. Questi ultimi si accorgono subito se gli odori non ricordano nulla di familiare e non mandano quella particolare scossa al cervello che lo mette sull’attenti. Spesso, caricarsi di aspettative, non fa che amplificare il senso di delusione. Cerchi una cartolina e ogni volta speri di averla trovata. Tutte queste frasi fatte per dire che l’alba è diversa ad ogni latitudine. Oppure sono diversa io.

Inviato da WordPress per Windows Phone

Annunci

#Intermezzo Marino 2


Amo talmente il mare da finire per odiarlo. Deve essersene accorto, ripagandomi con un’aria minacciosa , onde spumose che sembrano i denti di un pescecane.
Morde la sabbia del bagnasciuga fino alla prima fila serrata di ombrelloni sgargianti .
Ricaccia via tutta la gente accaldata che lo affronta in cerca di sollievo alla canicola d’agosto.
Il tuo profumo, però , non puoi prendertelo indietro. Quello resta incollato alla pelle, insieme alla sabbia scura, avvolge e inebria , ammalia e strugge in languida malinconia per l’estate che scivola via.
Respiro , profondamente.

Inviato da WordPress per Windows Phone

#Intermezzo Marino


L’odore carico del mare sovrasta per un momento i pensieri confusi.
D’un tratto , la mente, è solo leggerezza , pulita , sgombra, quasi da trovare il coraggio di restare qui per sempre.
O almeno, finchè non cambia il vento.

Inviato da WordPress per Windows Phone